Gnoccatravels, i viaggi in cerca di gnocca.

gnoccatravelsGnoccatravels, il mondo a portata di sex.

Gnoccatravels: il portale che fa discutere il web. Sentiamo le diverse posizioni.

Gnoccatravels è un noto portale che nel tempo è diventato molto frequentato da maschi italici di ogni età ed ha scalato qualsiasi classifica di notorietà su internet. E come tutto ciò che diventa famoso, che assurge ad una citazione dai giornaloni nostrani o passa in tv, subito si scatena la polemica.

Gnoccatravels, in soldoni, funziona così. Il mondo è diviso in settori, e per ogni settore, per ogni continente, sono contenuti i sottomenù che comprono gran parte degli Stati del mondo. Ogni Stato si arricchisce sempre più, di giorno in giorno, di esperienze di utenti in viaggio (‘i viaggi della gnocca’, come recita il motto del sito) che regalano dritte agli altri utenti sulla situazione della gnocca in quel determinato Paese.

 IMPORTANTE: Ci sono giunte numerose segnalazioni (perlopiù negative) e quindi riteniamo doveroso chiarire definitivamente che BoomVenus s.r.l. non ha niente a che fare con i siti e/o i portali dei quali facciamo riferimento nel nostro blog. Trattasi di articoli di puro ‘article marketing’, che tradotto significa scrivere articoli citando il nome di questi siti per portare il traffico dei punter a visitare BoomVenus. Detto questo ribadiamo che non abbiamo alcun accordo commerciale con detti siti (Escort Advisor, Gnoccaforum, Punterforum e affini), ne vogliamo entrare nella querelle tra escort e portali sul traffico di recensioni. Noi siamo qui per ripulire l’ambiente, non accostateci ad altri, perchè non solo non siamo fatti della stessa pasta, ma partono le querele in due minuti netti. 

Se all’inizio, come pare, Gnocca Travel è nato come una goliardata tra amici, ora pare proporsi come ‘bibbia del sesso all’estero’, grazie appunto alla condivisione delle esperienze di viaggio degli utenti. Nel forum quindi vi sono dritte su dove andare una volta arrivati nella città prescelta, quali i club, quali i comportamenti da tenere e quali i pericoli che si possono correre in determinati luoghi.

Se scriviamo ‘Gnoccatravels‘ su Google ci si accorge subito del livello di polemica che questo portale scatenagnoccatravels all’interno del dibattito pubblico, e se è vero che tutto fa brodo, e le polemiche portano carne sul fuoco indispensabile per la visibilità del portale, è curioso scoprire che dello stesso si sono occupati personaggi del calibro di Selvaggia Lucarelli, che in un articolo di fuoco su un giornale definisce i frequentatori del sito ‘i maschi più sfigati d’Italia’. Mentre, appena un pò sopra c’è addirittura una petizione di Change.org, che accusa il sito di essere sessista e di promuovere il turismo sessuale in Paesi poveri del mondo dove anche la pedofilia viene tollerata.

Non mancano, come sempre in questi casi, i servizi di Enrico Lucci de Le Iene, che dove c’è prostituzione si butta a pesce, che intervista, a volto coperto, dice lui, la mente di Gnoccatravels. Naturalmente, come dicevamo, queste polemiche hanno fatto rimbalzare la notizia della presenza di Gnoccatravels in rete sui giornali, sui portali online e in tv, e come sempre, nei casi di fama e di costume, ci si divide tra estimatori e nemici giurati, con un vero e proprio tifo calcistico. Se c’è chi si attiva per chiedere la chiusura di Gnoccatravels c’è chi, e sono tanti (pare 1 milione di utenti al mese), ogni giorno frequenta il portale per conoscere nuovi posti dove trovare la ‘gnocca’ o per prepararsi a un viaggio all’estero avendo già qualche indirizzo in tasca, o semplicemente per divertirsi a leggere le storie osè degli altri utenti, o per raccontare le proprie.

Particolarmente divertente, per chiudere, la querelle tra gli utenti di Gnoccatravels e il noto youtuber Lambrenedetto XVI, che solitamente si occupa, con fare spassosissimo, di rivelare a quelli che lui chiama pitechi italici, che se ne stanno a viaggiare mentalmente col loro ‘culone’ su Google Maps, come veramente stanno le cose nei Paesi che vengono menzionati su Gnoccatravels, soprattutto quelli dell’Est Europa, dove Lambrenedetto asserisce di averci vissuto a lungo. Gli utenti di Gnoccatravels, sulla questione, riportano storie dalla Lituania che si scontrano con i racconti, invece, del Papa di Youtube. Da una parte su Gnoccatravels giurano che là le donne son molto facili, come son facili i pestaggi da parte dei Lituani maschi ai malcapitati italiani, Lambrenedetto assicura che nell’Est Europa da 15 anni la popolazione se ne sta bene alla larga dagli italiani in quanto ‘scimmie’.

Beh, risultato: Lambrenedetto XVI, a quanto pare, è stato bannato a vita su Gnoccatravels, mentre lui, dal suo canale Youtube, risponde con questo spassosissimo video a un utente di Gnoccatravels. Chi ha ragione tra i detrattori e gli estimatori di Gnoccatravels, alla fine? Come sempre, ai posteri l’ardua sentienza.

ubuntuvps Maggio 18, 2016 | Risposta

Ma quanto rompi!!! Ma vai a gnocca-pay anche tu, adulte e consenzienti ovviamente. Io credo tu ti sia reso conto che gnoccatravels non c entra nulla con la pedofilia. Cosa ti frega a te non lo capisco, che sei il moralizzatore, il censore, cosa stai a giudicare come uno vive la sessualita .io credo ci siano tanti modi per darsi visibilita, ma ti prego non fare il moralista dietro una tastiera. Se non ti piace il sito gnoccatravels smetti di visitarlo!!

Nome
Email
Il tuo commento
© 2019 BoomVenus